MA DOVE VAI, BELLEZZA IN BICICLETTA.

Ebbene si, la svolta “green” ha colpito anche me (finalmente!). E’ da qualche settimana, in concomitanza con la fine del lockdown, che quando ci spostiamo lo facciamo su due ruote e, devo ammettere, è una figata pazzesca!

A parte il fattore ambientale, aspetto considerevole, andare in bicicletta ti porta inevitabilmente ad un ritmo più “umano” e meno frenetico. Hai tempo per guardarti attorno per scovare dettagli mai notati prima, riesci a sentire i profumi che cambiano di strada in strada, puoi goderti il vento di quando vai, finalmente, in discesa (ben diversa dall’aria, mescolata ai moscerini, che ti becchi in motorino) ma anche quella strana soddisfazione di sentire lo sfrigolio dei muscoli delle gambe in cima ad una strada in salita (oh, sono comunque conquiste importanti!).

Bergamo è un casino per i ciclisti “della domenica” come me (ciclisti della domenica = persone che mai avrebbero immaginato di montare in sella e pedalare!) perchè è piena di salite e discese (si, esatto: Berghèm de sura/ de sota) ma per fortuna l’uomo ha ben pensato di inventare le bici elettriche, o bici con pedalata assistita, in pratica le famose e-bike.

Ta-daaaa…il miracolo!!

Non tanto per l’intuizione in sé , quanto per avermi riavvicinata alla bici (non ne toccavo una dalle medie, credo)! E poco importa se i puristi del mezzo ti guarderanno di traverso quando, canticchiando, li supererai in salita! Ma lo so a cosa stai pensando “però che prezzi…” “tutti quei soldi per una bici?” ecc ecc. Be, si. Effettivamente non costano poco ma diciamo che quando si acquista una e-bike non si acquista una semplice “bici”:

  • fatica praticamente azzerata: salite, discese, sentieri, fuoristrada, ciclabili, a far la spesa. Puoi fare tutto senza per forza essere Gimondi. (con questa citazione si capisce la mia preparazione in materia…);
  • no limits: altro che sector! Con la bici si può andare dovunque. ZTL addio!
  • parcheggio: “scusa, cosa?”
  • multe: bye byeee!
  • bimbetti felici: seggiolino e via! Unica accortezza riguarda la vostra borsa, che non dev’essere il solito bagaglio a mano! Più che altro per evitare di sfigurare il viso del cucciolo e trovarselo a fine corsa con la scritta in basso rilievo “prada” sulla fronte ecco…che sarebbe anche chicissimo ma meglio evitare!)
  • spese: quando possibile, andiamo a fare la spesa presso le piccole realtà commerciali del quartiere (che la spesa grossa al super la si può fare ancora online!), montiamo un cestino e via, tutti più felici!
  • look: feeestaaa! Via libera! Evvivaaaa!!! E’ finita l’epoca in cui chi va in bici si deve per forza vestire “da bici”!! Questo vale anche per le bici classiche, ovviamente, ma la bici elettrica ci permette di risparmiare sugli sforzi (e sui conseguenti imbarazzanti postumi da fatiche) e quindi sbizzarrirci con l’abbigliamento.

Insomma, di motivi validi ce ne sono, no? Qui sotto vi scrivo qualche modello speciale in vendita dai miei amici di MOEZ (che si possono anche affittare, cari amici bergamaschi!!)

UPSTREET, piccolina, smart, perfetta per la città (e per chi non ha marmocchietti da scorrazzare!

KALKHOFF ENTICE 3B MOVE Anche questa per fetta per la città (budget inferiore rispetto alla prima ma super valida);

UPSTREET4 Cittadina ma ideale anche per gite fuori porta (questa come la mia che ci portiamo anche in montagna!);

CARGOBIKE Bici cargo a due ruote con rimorchio (questa però è per i papà!!!);

Per i look…arriva presto un articoletto dedicato! Che noi, un buon motivo per fare acquisti, lo si trova sempre!!!

Ciao, a presto! M.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: