COOKING CLASS at DIMORE D’ORAZIO

Negli ultimi tempi il tema food ha assunto una grande rilevanza: programmi tv, siti, blog, influencer. Tutti ne parlano, con più o meno competenza, e tutti trattano l’argomento esaltandone le mille mila milioni di sfumature.

Non ero mai stata ad una cooking lesson prima di ieri sera e, devo ammetterlo, ho subito il fascino del grembiule! Ma cosa succede durante una lezione di cucina?

Ognuno ha la sua postazione: ricette e procedimenti stampati sui fogli da una parte, coltelli, strumenti e ingredienti dall’altra. Di fronte lo chef (in questo caso Alessandro De Santis ) che paziente traduce teoricamente e praticamente la sua passione. Risultato? Nel mio caso due risotti squisiti!

Durante le varie Cooking Class organizzate da Dimore D’Orazio si ha la possibilità di conoscere da vicino quel mondo tanto blasonato quanto antico e semplice che è quello della cucina. Curiosità, tecniche e trucchi che mai mi sarei immaginata. Risate, appunti, fornelli e sapori: uno scambio continuo, un raccontarsi attraverso le proprie abitudini per scoprirne di nuove e ripeterle una volta rientrati a palazzo (aka la cucina di casa). Un momento di condivisione estremamente utile e piacevole e anche un’ottima scusa per uscire la sera! (si, lo so che stai sorridendo!). Ma di cosa sto parlando? Di una serie di informazioni e segreti (per me lo erano) che pian piano vi svelo. Pronti?

1. ZAFFERANO: SI USANO I PISTILLI NON I LEPROTTI!

Non si dovrebbero usare (ovviamente, ma anche no) le bustine perchè in realtà la quantità di zafferano è minima e il colore giallo è dato da altre spezie (curcuma and co.) contenute all’interno! Cosa fare? Ideale sarebbe lasciare in acqua i pistilli dal giorno prima (eh lo so, lo so a cosa stai pensando!) oppure sbriciolare i pistilli e lasciarli in acqua almeno un paio di ore.

2. IL SOFFRITTO SI FA SEPARATO!

ATTENZIONE ATTENZIONE: il soffritto con la cipolla tagliata piccolina e l’olio non si dovrebbe fare nella stessa padella in cui si fa tostare il riso (che così facendo si “chiude” e quindi assorbe più lentamente il brodo) Perchè? Perchè si evita di far bruciacchiare la cipolla andando avanti con la cottura e alterare il sapore del risotto.

3. NON SI SFUMA COL VINO!

Si, hai letto bene: SFUMARE IL RISO NON SERVE E NON SI DOVREBBE FARE! Le note acidule del vino (che spesso poi non è di ottima qualità perchè appunto “serve per cucinare quindi…”) alterano il sapore del risotto! Quindi, eccetto che non si stia preparando un risotto al Barolo…niente sfumata bianca!

4. BISQUE DI GAMBERONI

Come si fa una Bisque di gamberoni? Cipolla, sedano, carote tagliate piccoline (che si dice Mirepoix in gergo!) e filo di olio. Incorporare gli scarti dei crostacei (testa e carapace) avendo cura di togliere l’intestino (quel filetto nero che attraversa tutto l’animaletto.) Aggiungere due cucchiai di concentrato di pomodoro, un pò di acqua a coprire il tutto e “far andare” almeno per tre ore (senza abbandonare tutto, mi raccomando!Una occhiatina ogni tanto dategliela!) Frullare il composto fino a renderlo una crema (santo Bimby vieni a me…) ed è fatta! Ora la si usa come fosse brodo classico e si procede alla cottura del risotto!

5. LE DOSI PER LA MANTECATURA

La quantità giusta di burro e formaggio per la mantecatura è di 2 cucchiai per persona di ogni ingrediente, non “a occhio”!

***

Insomma, la ricetta è semplice e perfetta:

  • Dieci/ dodici persone, meglio se sconosciute così libere da ogni pensiero;
  • Uno chef paziente e in gamba;
  • Una dose abbondante di passione per la cucina;
  • Il piacere di mangiare bene;
  • Q.b. di spensieratezza e voglia di mettersi in gioco;
  • Difficoltà: ADEGUATA AD OGNI LIVELLO
  • Preparazione: iscrizione al corso in tempo
  • Cottura: 2 ore (che volano)
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: Medio
  • Nota La passione muove il mondo! Il team di Dimore Dorazio Francesca e Enza sono state straordinarie: attente, professionali e molto sorridenti.

Ci sono belle novità in arrivo!

Bisous, M.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: