UN CAFFE’ CON….LAURA!

Ho avuto il piacere di conoscere Laura durante un pranzo/chiacchierata organizzato da Bugaboo a Milano qualche settimana fa. Mi ha colpito molto la sua serenità, il suo sorriso e la gioia che sprigionava ogni volta che nominava le sue bambine. Laura è mamma di due gemelle. Guardo sempre con grande ammirazione i genitori di gemelli perchè davvero credo abbiano qualcosa di speciale, una marcia in più. Se ripenso ai primi mesi di vita di noi due neo mamma e papà e a tutta la fatica, i problemi, i dubbi e le preoccupazioni che avevamo in quel periodo non oso nemmeno immaginare cosa possa voler dire fare tutto per due! Certo, nella moltiplicazione è compresa anche la felicità e la gioia, ovvio, però ragazzi….che mitici che siete!

Ma basta, ora tocca a lei!

***

Da quanto tempo sei mamma?
Sono mamma da due anni e mezzo. L’11 dicembre 2015 infatti sono venute al mondo le
mie due piccole gemelle omozigote, Gaia e Giada, trasformandomi per la prima volta in
mamma (bis).

Che lavoro fai e come fai a conciliare il tuo lavoro di mamma?
Quando sono rimasta incinta, lavoravo come dipendente in un grande gruppo bancario
ma, una volta terminata la maternità, ho deciso di mettermi in proprio sull’attività che già coltivavo con passione nel tempo libero. Oggi dirigo il mio magazine theoldnow.it e
coordino una ventina di autori che quotidianamente insieme a me pubblicano articoli con taglio lifestyle. Lavorando in proprio posseggo il grande vantaggio di poter gestire il mio tempo e di conseguenza posso conciliare il mio lavoro con il mio ruolo di mamma,
venendo incontro alle esigenze di entrambi due mondi. Ovviamente gli imprevisti non
mancano ma in quel caso la notte diventa perfetta per lavorare e finire i lavori da
consegnare.

Qual’è stato il momento più faticoso nella tua vita da mamma?
Sicuramente il momento più faticoso lo ricordo nei primi mesi di vita delle bambine perché, essendo nate contemporaneamente, hanno sviluppato bisogni e necessità sempre in sincronia e fare tutto per la prima volta doppio è stata una bella sfida, mentale e fisica.

Mi dici uno (solo uno) dei tuoi truck meglio riusciti con le tue bambine?
Giada e Gaia sono due bimbe molto curiose, esteticamente identiche ma caratterialmente
completamente differenti fra loro. Ho quindi da sempre puntato sull’individualità: non sono mai vestite uguali, hanno seggioloni di colori diversi, se andiamo dal parrucchiere faccio in modo che gli taglino i capelli in maniera diversa.. Questi piccoli accorgimenti le rendono felici di vedersi diverse e anche agli occhi degli altri sono due individui singoli e di questo sono immensamente contenta.

Se potessi tornare indietro, cosa rifaresti e cosa no durante il primo anno di vita delle tue
piccolette?
Sicuramente l’organizzazione nel primo anno di vita di Gaia e Giada, è stata la chiave per
svolgere tutti i doveri da genitori ma allo stesso tempo salvaguardare la coppia e la
famiglia, creando un equilibrio che ci ha resi forti: una squadra vera. Avere due bambini
insieme comporta una divisione del tempo molto concreta e serrata e lascia poco spazio
all’improvvisazione che, con il senno del poi, posso dire mi sia mancata ma temo che, se
tornassi indietro, non potrei comunque prendermi questa libertà.

Sei felice?
Immensamente.
Mi aspettavo che avere dei bimbi sarebbe stato bello, ma mai così tanto.

 

Unknown-4Unknown-8Unknown-10

 

Grazie Laura!

Alla prossima, M

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: