Leandra Medine, cioè Man Repeller, cioè icona di stile.

Ognuno ha i propri gusti: cibo, libri, tipologia di vacanza e ovviamente abbigliamento. Ciò che rende “Style Icon” è la capacità di essere unici, è quel carattere che esce in modo naturale anche indossando vestiti semplici.

E’ il modo, il come lo porti che fa la differenza, non l’oggetto in se.

Lei, Leandra Medine, è un esempio reale e vivente di questo astruso, assurdo, a tratti incomprensibile concetto che è lo stile. Leandra, una quasi trentenne americana, nata e cresciuta a Manhattan, di buona famiglia e con un grande sense of humor apre il suo blog Man Repeller nel 2010 e in poco meno di due anni riceve riconoscimenti da parte di tutto il fashion system e non solo: compare su Refinery29, crescono le collaborazioni con i magazine di moda, brand, stilisti. Medine in pochissimo tempo è là, sulla cima dell’olimpo.

Ma che cos’ha di tanto speciale questo blog? Perchè questa ragazza ricca, nata e cresciuta nel cuore di New York, è riuscita ad arrivare dov’è così in fretta?

  • Sarà bellissima? No.
  • Avrà un sacco di soldi e si scatterà foto in posti super esclusivi, con macchine esclusive, di una vita super esclusiva, circondata da amici super esclusivi (tipo #riccanza)? No.
  • Sarà figlia del fashion editor, nipote del capo redattore, cugina del fotografo, ecc ecc ecc? No.

Ok, allora??

Be, Leandra ha costruito il suo Man Repeller con un unico obiettivo: dimostrare che il gusto – nell’abbigliamento, nel lifestyle, …- e l’identità personale di ogni donna è fondamentale anche se controcorrente, irriverente e spesso “anti uomo”.

“man repelling is focused on constructing a feminine identity and presentation centered around women’s perceptions of themselves…”

Leandra colpisce, sempre. Può piacere oppure no, ma non passa di certo inosservata: a suo modo è sempre molto “elegante”, ha una capacità sovranaturale di mixare colori, proporzioni e pesi di ogni genere e sorta senza mai cadere nell’eccesso, indossa tutto in modo estremamente naturale,  le manca totalmente quella dannatissima smania di apparire sempre “bella bella in modo assurdo” cit., non indossa solo ed esclusivamente abiti extra lusso (si, chiaro, il pezzo super ce l’ha quasi sempre, però adora il vintage e le creazioni di stilisti emergenti) e, ciliegina sulla torta, sorride.

Sorride, è felice, soddisfatta di quello che ha costruito, del messaggio che è riuscita a diffondere nonostante il periodo storico che stiamo vivendo che ci vuole, come non mai, sempre “sul pezzo”, sempre “top”, sempre “ciao”.

Ha passato dei momenti difficili negli ultimi anni, la vita l’ha messa di fronte al dolore di non riuscire a portare a termine diverse gravidanze e non ha mentito nemmeno davanti a questo dramma. Senza sbandierare ai quattro venti la sua delicata fragilità, senza post strappalacrime/ cattura-click e senza ipocrisia ha raccontato la sua drammatica esperienza con parole forti e sincere, senza paura di essere giudicata, ancora una volta coerente con la mission del suo amato blog.

8d275ee0e08121107356093b32801838199006dc7b9f078b22104d2ffdebcc686d4933b768f14ff577add2b56ab713f9817d6ebf91564b3ca6e1890346ce0493f53bdb304b0547954d41ecbe5656af76

 

ah, dimenticavo…a novembre ha dichiarato di aspettare due gemelli. 34c3b8f901214b05cf27de109a14fcc8

 

Ciao,

M.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: