UN CAFFE’ CON…VERA DELMIGLIO

Puntuali, eccoci al nostro appuntamento con un’altra mamma mitica.
Lei si chiama Vera, è una persona eclettica dalle mille risorse. Vive a Lodi con il suo compagno di vita Alan e il suo piccoletto Tommaso Blu. Ci siamo conosciute qualche anno fa.
Vera è una brava persona, sincera e molto profonda, è un vulcano di idee che poi concretizza con grande successo. Da qualche anno gestisce “il Mercatino delle Amiche” e tiene una rubrica “ti metto al tappeto” con consigli e tips di ogni genere e sorta!
Vera, beviamo un caffè?
Da quanto tempo sei mamma?
Michi, sono mamma da 11 mesi, Tommaso Blu è nato il 2 Gennaio 2017, nell’anno del mio 40° esimo compleanno. Mi sono sentita innamorata di lui fin da subito, ma ho realizzato di sentirmi mamma dopo qualche mese. Adesso posso urlarlo: essere mamma è bellissimo, impegnativissimo, una bomba atomica di gioia, anche quando la stanchezza prende il sopravvento.
Che lavoro fai e come fai a conciliare il tuo lavoro di mamma?
Mi occupo di comunicazione a tempo pieno, Tommaso Blu va al nido, il resto del tempo, per fortuna ci sono i nonni, poi arriviamo noi.
Qual’è stato il momento più faticoso nella tua vita da mamma?
Il momento più tosto è stato l’allattamento. Il mio post cesareo ha ritardato un pochino la montata lattea e lui aveva fame. Ci tenevo moltissimo a questa cosa, che poi credo di non aver gestito nel migliore dei modi. Credo sarebbe davvero molto utile se nei corsi pre-parto, e in ospedale aiutassero le mamme nelle varie situazioni legate all’allattamento, preparandole a capire che allattare non è sempre facile, e che difficoltà fisiche, emotive, disagio, stanchezza possono essere limiti grandissimi ma che con qualcuno vicino possono essere superati, e se invece questo non succede, ogni decisione legata all’allattamento non deve mai far sentire sbagliata nessuna mamma. Nessuno può permettersi di giudicare una mamma. Nessuno.
 
Mi dici uno (solo uno) dei tuoi truck meglio riusciti con il tuo bambino?
La verità è che non c’è un vero “ho fatto bingo”, ma ho cercato di osservarlo il più possibile. Di tutte le dritte che mi sono state date prima dopo e durante, ho seguito l’istinto e l’ho osservato il più possibile cercando di creare un linguaggio tra di noi.
Alan, il mio fidanzato fa un lavoro che gli permette di lavorare spesso da remoto, questo ci ha regalato tanto tempo per stare insieme. Se non ci fosse stato sarebbe stato molto più difficile. La mia simpatia nei primi mesi post parto era venuta ormonalmente meno, ma grazie a lui e alla sua allegria abbiamo cresciuto in quest’anno un bimbo molto sereno.
Se potessi tornare indietro, cosa rifaresti e cosa no durante il primo anno di vita del tuo piccoletto?
Tommaso Blu è il nostro primo bambino, so sia di aver sbagliato che di aver fatto bene, penso che con un primo figlio si sbaglia e si fa bene al di la di tutto.
Sei felice?
Ho una grande famiglia e vedere Tommaso Blu crescere ogni giorno mi fa sentire una persona completa. Si, sono felice.
VERA22339343_10155674091111390_3622786709031504846_o21248573_10155565685366390_3956199194879063591_o
GRAZIE VERI’.
Bisous, M
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: