#BABYpranzettiperfetti – AUTOSVEZZAMENTO E SVEZZAMENTO MISTO-

Cucinare è una passione arrivata con gli anni: vuoi l’esigenza data dall’essere fuori casa, vuoi il desiderio di mettersi alla prova, vuoi la voglia di mangiare qualcosa di nuovo. Cucinare è bellissimo, mi rilassa e stimola la mia fantasia. Compro libri di cucina ma non seguo mai le ricette alla lettera; mi piace inventare, creare, mixare i sapori e spesso non assaggio ma uso il mio naso, un pò come faceva il topolino Remy nel celebre cartone Ratatouille (che vi consiglio di vedere perchè davvero carino). Grazie anche a Gianmarco e alla sua scelta di diventare vegetariano, ho scoperto quanto divertente sia cucinare la verdura.  Poi è arrivata Anita. Con lei ho mantenuto le nostre buone abitudini: poco sale, tanta frutta e verdura di stagione e qualche accorgimento semplice ma fondamentale per il suo (e anche il nostro) bene.

Ho seguito uno svezzamento misto. Cosa significa? Significa che siamo passati gradualmente dal latte artificiale ai cibi solidi senza passare dai papponi e omogeneizzati.

Ultimamente si parla spesso di “autosvezzamento” anche se purtroppo troppo spesso non correttamente perchè già il termine è sbagliato. Non si tratta di una pratica esotica estrema, nè tantomeno di mettere in pericolo i nostri bimbi.  Per autosvezzamento si intende, invece, ALIMENTAZIONE COMPLEMENTARE A RICHIESTA e detto così è molto più vero e comprensibile. Si tratta di introdurre poco per volta i cibi adatti ai bimbi così piccoli senza però costringerli ad ingurgitare quelle disgustose pappette che tutto sembrano tranne cibo. Io ho iniziato, sotto consiglio della pediatra, con la mela al pomeriggio. Cotta e schiacciata o grattuggiata. E’ stato divertente vedere come per lei fosse strano sentire un sapore differente dal latte che fino a quel momento aveva bevuto. Oltre al sapore c’era una consistenza nuova.

Anita è sempre stata una bambina molto curiosa, ma la curiosità va stimolata. Un concetto base dell’ autosvezzamento è anche questo: non prendere in bambini per fame ma per curiosità. L’introduzione dei nuovi alimenti deve avvenire con gradualità e buon senso, senza seguire maniacalmente tutte quelle tabelle che ci vengono propinate su internet o dai vari pediatri di amiche/zie/conoscenti. Si inizia con la mela e la pera perchè hanno un sapore dolce e delicato, poi con le verdure: le zucchine, i broccoli, le patate che hanno una consistenza ideale se cotte al vapore, o bollite, per poi passare piano piano alla carne tritata fine fine, alla pastina sempre molto cotta e sempre più grande. E’ vero, ci vuole più tempo, più pazienza e qualche sacrificio ma credo che la cultura per il cibo sia una parte fondamentale per la nostra vita. Abbiamo la fortuna di vivere in un paese tra i più ricchi di verdura e frutta buona e sana. Voi la mangereste la carne liofilizzata?! Io no, e quindi perchè darla ai nostri figli?!

Quindi:

  • iniziamo sempre con alimenti adatti ai bimbi, sia in dimensione sia in gusto;
  • non acceleriamo i tempi: ogni bimbo ha il suo ed è importante rispettarlo ma ricordiamoci che siamo NOI i genitori;
  • fidiamoci dei nostri bambini, controlliamoli ma lasciamo loro la possibilità di provare, sperimentare, sbagliare.
  • stimoliamo la loro curiosità in ogni ambito;

Non sono un’estremista, non mi piace questo tipo di atteggiamento. Amo il buon senso e credo che potrebbe salvare il mondo.

 

Ah, iniziate a dare dei bei pezzi di pane duro da sgranocchiare ai piccolini…vedrete come saranno buffi ma felici di aver ridotto in poltiglia quei panini!!! (perchè così stimolerete anche i dentini!!!!)

 

A presto,

M

IMG_2529
La prima mela
IMG_2528
La prima mela
IMG_2527
La prima mela

 

 

OGNI COSA SCRITTA SUL MIO BLOG NON HA ALCUN FONDAMENTO MEDICO/SCIENTIFICO.        TUTTO SI BASA SULLA MIA ESPERIENZA DIRETTA.
NON SOSTITUITE MAI IL PARERE DEGLI ESPERTI CON CIO’ CHE TROVATE ONLINE.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: